Volume aggiunto al carrello!
 
 (Articoli: 0)

Paolo Chirumbolo
Il gioco delle sedie
Saggi sulla narrativa e il cinema italiano del lavoro nel ventunesimo secolo
Settori disciplinari:
L_ART_06


Isbn: 9788893923903
Pagine: 250
Anno di pubblicazione: 2022
Collana: Nei boschi narrativi. Teorie e forme della narrazione

I saggi raccolti in questo volume parlano di romanzi, racconti, reportages, lungometraggi e documentari usciti diversi anni fa, eppure, alla luce delle ansie post-pandemia, queste opere restano attuali, e raccontano il nostro paese in presa diretta, con uno sguardo ad altezza-uomo che mostra soggetti in difficoltà, con il fiato corto e, nei casi peggiori, addirittura senza fiato. La narrativa e il cinema italiani del ventunesimo secolo hanno rappresentato e continuano a rappresentare, come un vero e proprio work in progress, le trasformazioni socioeconomiche dei nostri tempi, portando alla ribalta storie di uomini e donne che, per un motivo o un altro, faticano a trovare un impiego e, se ce l’hanno, vengono sottoposti ad un costante ricatto. Il lavoratore del nuovo millennio rimane un soggetto precario, in ostaggio, che ha perso tutte le sicurezze e che si trova sempre costretto a prendere decisioni difficili. “Meglio morti o disoccupati?”, si chiedono alcuni operai incontrati dal regista Tavarelli. Meglio lottare per proteggere i propri diritti e rischiare così il licenziamento, o stare in silenzio e accettare condizioni di lavoro umilianti e pericolose? Sono, queste, alcune delle domande che siamo costretti a farci nel momento in cui, empaticamente, usufruiamo di queste opere, letterarie o cinematografiche che siano. Il titolo scelto, Il gioco delle sedie, riassume questo senso di incertezza, e fa riferimento a quanto scritto da Bauman alcuni anni fa in un suo saggio intitolato Vita liquida, in cui il sociologo polacco definisce la vita nella società contemporanea come una versione nefasta del gioco delle sedie. Questa metafora mi sembra pertinente anche quando applicata al mondo del lavoro che, oggi più che mai, sembra essere una perversa gara ad eliminazione in cui anche i “giocatori” più preparati possono venire esclusi, in ogni momento, dal gioco, con poche possibilità di essere reintegrati.

Informazioni sull'autore
Paolo Chirumbolo è professore associato di Italiano e Screen Arts presso la Louisiana State University, dove è anche direttore del programma di italiano. Collabora con numerose riviste italiane e nordamericane (tra le quali «Rivista di Studi Italiani», «Quaderni di Italianistica», «Annali di Italianistica», «Forum Italicum», «Parole e Incontri») sulle quali ha pubblicato saggi sulla narrativa e sul cinema contemporanei. Ha pubblicato per Rubbettino i libri Tra coscienza e autocoscienza. Saggi sulla narrativa degli anni sessanta. Volponi – Calvino – Sanguineti (2009) e Letteratura e lavoro. Conversazioni critiche (2013), ed è co-editor di Neoavanguardia: Italian Experimental Literature and Arts in the 1960s (University of Toronto Press, 2010), Edoardo Sanguineti: Literature, Ideology and the Avant-Garde (Legenda Italian Perspectives, 2013) e La rappresentazione del paesaggio nella letteratura e nel cinema dell’Italia contemporanea (Edwin Mellen Press, 2013).

Newsletter

resta aggiornato sulle novità editoriali e sugli eventi Morlacchi



* Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo la Privacy Policy
MORLACCHI EDITORE 2020 - Tutti i diritti riservati
Piazza Morlacchi 7/9
06123 Perugia
Tel. 075 5725297

Partita iva: 01780600548

Website: Intermezzi Services di Attilio Scullari
Seguici su

facebook icon
Facebook
youtube icon
Youtube
instagram icon
Instagram