Menu Newsletter
 Iscriviti alla nostra newsletter!
email


Cd audio allegato con i brani delle partiture riportate nel testo
Pino Jodice
Composizione, arrangiamento e orchestrazione Jazz
 
Dalla formazione Combo alla Big Band | vol. I

Isbn: 9788860748393
Pagine: 816
Anno di pubblicazione: 2017
Collana: Music Line | Teoria 1.

€ 60,00

Questo primo volume è dedicato principalmente alla scrittura jazzistica per organici dalla formazione Combo con fiati (ritmica con minimo due fiati) alla Big Band tradizionale. Gli argomenti sono esposti in maniera propedeutica, per facilitare anche chi non ha ancora le basi per iniziare lo studio di questa materia. La prima parte del manuale è dedicata alle nozioni di base dell’Armonia, per poi passare velocemente a quelle più puramente jazzistiche, fino alle tecniche di armonizzazione moderna a Block Chords della melodia. La seconda parte è dedicata alla composizione, all'arrangiamento e all'orchestrazione.

Per riuscire a comporre è necessario prima capire e studiare le tecniche che constituiscono una melodia, il famoso Cantus Firmus, che viene progressivamente arricchito dal Contrappunto: in questo libro vengono presentate quindi le principali regole della scrittura di una melodia e della costruzione del contrappunto, dalla I specie alla V. Inoltre anche la conoscenza tecnica degli strumenti che compongono un’orchestra jazz è fondamentale per riuscire ad arrangiare e orchestrare un brano famoso oppure una composizione originale.

L’esperienza trentennale dell’autore, in orchestra, come pianista, compositore, arrangiatore e direttore, sia in Italia sia all’estero, gli ha permesso di essere contemporaneamente compositore e fruitore dell’opera, con la possibilità di sbagliare, verificare e correggere tutto ciò che ha scritto per orchestra, in una sorta di laboratorio continuo con la possibilità di studiare le partiture dei più grandi arrangiatori della storia delle Big Band e analizzare allo stesso tempo tutti gli elementi che caratterizzano lo stile di quei Maestri, con l’opportunità di ascoltare da una vera orchestra le combinazioni timbriche e tutti i segreti nascosti nella loro scrittura.

Completano il volume un Workbook utile per esercitarsi sulle principali tecniche esposte, alcune tra le partiture più significative scritte dall’autore e un CD audio con le esecuzioni di quest’ultime, affinché l’ascoltatore attento possa seguire la partitura (Full Score) e capire l’effetto immediato che riproduce quel particolare voicing di brass, di sassofoni o di una particolare combinazione timbrica.

A questo primo volume ne seguirà un secondo dedicato all’Orchestra Ritmico-Sinfonica nel Jazz e nella Musica Moderna più in generale, per avere una visione più completa e ricca di quello che accade nel mondo musicale contemporaneo.

«La musica per Big Band contemporanea di Pino Jodice è della migliore qualità. Pino rappresenta il più significativo sviluppo del jazz italiano delle ultime due decadi. Non vi sarà possibile ascoltare musica e composizioni per Big Band migliore di queste.»

Tommy Smith

«L’iniziativa di pubblicare un libro sul come scrivere per orchestra jazz è meravigliosa. Vi sono tali grandi esempi in esso che dovrebbe essere raccomandato a tutti i compositori ed arrangiatori nel campo del jazz. Ben fatto Pino!»

Joan Reinders




Informazioni sull'autore

Pino Jodice è pianista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra Jazz. Nasce a Napoli e si diploma in Pianoforte nel 1987 (scuola pianistica “V. Vitale”) al Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino e parallelamente studia Pianoforte Jazz a Siena sotto la guida del pianista Franco D’Andrea. Durante gli studi di Composizione mostra le sue attitudini al jazz e successivamente studia Composizione e Arrangiamento jazz diplomandosi con il massimo dei voti.

Ha svolto attività didattica insegnando, dal 2004 ad oggi, Pianoforte Jazz, Composizione Jazz, Arrangiamento e Orchestrazione Jazz, Improvvisazione Jazz presso i Conservatori di Musica “S. Cecilia” di Roma, “G. Martucci” di Salerno, “C.G. Da Venosa” di Potenza, “D. Cimarosa” di Avellino, “G.B. Martini” di Bologna.

Attualmente è Docente di Composizione Jazz presso il Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano. Fondatore e Direttore della “Power Jazz Unusual Orchestra” e, insieme a sua moglie Giuliana Soscia, della OJP – Orchestra Jazz Parthenopea di Pino Jodice e Giuliana Soscia, collabora anche come pianista, direttore, compositore e arrangiatore con la PMJO – Orchestra Jazz dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, la SNJO – Scottish National Jazz Orchestra, la SJO – Salerno Jazz Orchestra, la OJS – Orchestra Jazz della Sardegna, la Army Jazz Band e la VJO – Verdi Jazz Orchestra.

Vince numerosissimi concorsi internazionali di Composizione e Arrangiamento per Orchestra Jazz.

Svolge una intensa attività concertistica in Italia e all’estero (Francia, Messico, Argentina, Etiopia, Turchia, Tunisia, Germania, Vietnam, Scozia, Polonia, Perù, Spagna, ecc...) collaborando come pianista e arrangiatore con i più grandi jazzisti internazionali tra i quali: D. Douglas, P. Mc Candless (con il quale registra un CD dal titolo Terre con il suo gruppo Xenia), B. Marsalis, M. Stern, T. Smith, K. Weelher, Y. Lateef, D. Oatts, B. Holmann, R. Galliano, G. Garzone, F. Tiberi, U. Cane, G. Burton, J. Scofield, M. Portal, C.Pine, B. Brookmayer, M. Schneider, D. Di Piazza, E. Rava, P. Fresu, M. Giammarco con il quale registra 3 CD. È leader di un suo trio (Pjtrio) con il quale pubblica il CD New Steps, di un quintetto italiano (PJ5ET) con il quale pubblica il CD Suspended con l’alto sax Daniele Tittarelli e il tenor sax Max Ionata e di un quintetto internazionale (PJ5ET – Special Project) con il quale pubblica il CD High Tension con l’alto sax Dick Oatts e il tenor sax Tommy Smith. Ha al suo attivo numerose incisioni, oltre 80, come pianista, compositore e arrangiatore.

È cooleader insieme alla fisarmonicista, pianista e compositrice Giuliana Soscia del Giuliana Soscia & Pino Jodice Duet/Quartet/Quintet, con la quale ha inciso 10 CD. Recentemente ha suonato con l’Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia ANSC e la PMJO, sotto la direzione di Wayne Marshall all’Auditorium Parco della Musica di Roma in diretta RAI 5 e Radio 3 i Sacred Concerts di Duke Ellington e la Swing Symphony di Winton Marsalis.


www.morlacchieditore.it 2014 | Tutti i diritti riservati
website: Attilio Scullari